Misilmeri News

Notizie del comprensorio misilmerese.

Festa in onore di Madre La Lia

Posted by gpcorso su 8 gennaio 2008

manifesto.jpg90675.jpgDal 14 al 17 gennaio alle ore 18,30 si terranno le celebrazioni in onore di Madre La Lia, presso il Collegio di Maria a Misilmeri. Predicherà don Giuseppe Bruno, animerà la celebrazione la corale del gruppo di Rinnovamento nello Spirito Santo “Cuore Immacolato di Maria”.

Madre La Lia nacque a Misilmeri in provincia di Palermo il 17 maggio (1839 – 1914) da una famiglia molto religiosa. Trascorse l’infanzia a Palermo ma a 15 anni a causa della sua malferma salute fu affidata alle Suore Domenicane di Misilmeri . A 17 anni vestì l’abito di S. Domenico nel collegio di Maria a Misilmeri e dopo pochi anni ne divenne superiora. Riedificò il Monastero e vi fondò la Suola Elementare e curò la preparazione delle suore maestre. Zelava la Gloria di Dio e con il beneplacito delle Autorità ecclesiastiche si spinse fino a Roma, perché voleva andare in Russia, dove fondare dei collegi ed educare l’infanzia povera, quindi dare inizio al movimento di ritorno all’unità della Chiesa. Purtroppo i suoi piani, li stroncò P. Alberto Lepidi che le dirà una frase che resterà nella storia “ In Russia andranno le tue figlie, non tu, la tua Russia sarà Roma. Il 17 gennaio 1893 Madre Lalia entrava giuliva nell’abbandonato convento di S. Sisto Vecchio a Roma, e dava inizio alla nuova fondazione e all’opera educativa. La vita di Sr M. Antonia Lalia fu un continuo olocausto a Dio che con il pensiero e l’amore abbracciava la Croce. Fu assidua e fervente la sua preghiera , la sua attività intensa, e tanto coraggiosa che spesso veniva ricambiata dallo Spirito con interventi e doni straordinari. Da qui la fortezza, la fiducia alla santa provvidenza e la profonda umiltà nell’accettare tutte le prove. In questo stato di santo abbandono rese l’anima a Dio la notte del giovedì Santo il 9 Aprile 1914, nell’istituto del Sacro Cuore di Ceglie Messapico (Brindisi). Dal 1939 le sue spoglie mortali riposano nell’Aula Capitolare del Convento di S. Sisto, dove S. Domenico aveva posto le basi dell’ordine domenicano e Sr M. Antonia Lalia quelle della sua congregazione. Oggi le opere di Madre La Lia sono ben visibili in diverse scuole, conventi sparsi in tutta italia e nell’America Latina. Srive Sr Maria Rosa Lo Proto Op, nel libro dedicato a Sr Maria Atonia Lalia “ Oggi noi sue figlie viviamo nella luce del suo ricordo e la sentiamo presente nelle nostre opere, nella quotidianità della nostra vita, in tutte le case della congregazione, dove siamo impegnate per attuare il carisma missionario ed ecumenico, varie regioni d’Italia, in Messico, Guatemala, Honduras. Perù e Russia”.
notizie dal sito  http://www.santiebeati.it/dettaglio/90675
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: